Devi cambiare la macchina da taglio? Le valutazioni per il tessile

Pubblicato da Paulo Pereira il 05.09.19 - Tempo di lettura: 3 minuti
Mi trovi su:

macchina da taglioPer un’impresa che opera nel tessile, prima o poi arriva il momento di rinnovare il parco macchine, soprattutto se si hanno a disposizione strumenti molto datati.

Con le innovazioni portate dall'industria 4.0 negli ultimi anni, anche le macchine da taglio sono diventate sempre più autonome e interconnesse e danno la possibilità all'azienda di diminuire i tempi, gli sprechi e, di conseguenza, i costi. Oltre ad essere più sicure sia per i lavoratori che per l’ambiente.

Vediamo quali sono le valutazioni da fare prima di scegliere una nuova macchina da taglio.


Macchina da taglio 4.0: le innovazioni

L’industria 4.0 ha portato un evidente cambiamento nelle lavorazioni industriali, trasformando le macchine da automatizzate ad autonome.

Cosa significa? Grazie a tecnologie sempre più avanzate e all'intelligenza artificiale, le macchine sono in grado di prendere decisioni in autonomia, senza bisogno dell’intervento umano.

Scarica la guida gratuita e scopri come scegliere la macchina da taglio più adatta!

 

Uno dei principali vantaggi è legato alla sicurezza

La macchina da taglio è uno strumento che può diventare pericoloso se non si presta attenzione, è dotato di una lama in grado di tagliare tessuti spessi come il denim, quindi non bisogna sottovalutare i rischi anche per gli operai che vi lavorano a stretto contatto.

Le nuove macchine, però, sono in grado di arrestarsi nel momento in cui rilevano la presenza di persone nella zona circostante, riattivandosi autonomamente non appena la zona torna libera. Tra l’altro, bisogna sapere che l’INAIL mette a disposizione una serie di incentivi e agevolazioni per le imprese che investono in progetti legati alla sicurezza e alla salute dei dipendenti, cosa di cui è bene approfittare nel momento in cui si decide di acquistare una macchina da taglio di ultima generazione.

Il secondo vantaggio riguarda la riduzione dei costi

Grazie alle moderne macchine da taglio, il risparmio è a 360 gradi.

New call-to-action

I motivi si possono riassumere in 4 punti:

  • Minori sprechi: lo spazio tra i pezzi da tagliare diventa minimo e, di conseguenza, i materiali di scarto sono quasi inesistenti. Questo significa che tutto il tessuto acquistato può essere utilizzato, senza buttare nulla. A ciò si aggiunge il fatto che le macchine eseguono tagli precisi e di assoluta qualità, quindi sarà difficile ricevere critiche, reclami o resi da parte di clienti insoddisfatti.
  • Tempi più brevi: precisione e qualità si traducono nell'ottimizzazione dei tempi: consegnando un lavoro ineccepibile, infatti, si ridurranno le ore da dedicare alle successive lavorazioni e la consegna dell’ordine non subirà ritardi. Inoltre, c’è da dire che la lama riconosce automaticamente il tipo di tessuto e le operazioni necessarie, senza bisogno di perdere tempo ad impostare parametri complessi.
  • Assistenza da remoto: proprio perché queste tecnologie sono sempre più interconnesse, grazie al cloud, la macchina invia in tempo reale un alert all'app dedicata e il fornitore potrà così intervenire da remoto. In che modo impatta sui costi? Niente più interruzioni, magari inutili, e maggiore efficienza.
  • Ridotto consumo di energia: le macchine costruite anche solo dieci anni fa avevano un consumo energetico 6 volte maggiore rispetto a quelle moderne. Questo vuol dire che oggi l’investimento iniziale viene di gran lunga ripagato anche grazie ai risparmi in bolletta.

 

A questo si lega il tema della sostenibilità

Il fatto di garantire un minor consumo energetico e la riduzione degli sprechi e degli scarti ha un impatto decisamente positivo anche in ottica di salvaguardia ambientale. Oggi il tema del green è sempre più diffuso e anche un’eventuale nuova macchina da taglio non può prescindere da un maggiore rispetto per l’ambiente.

 

Ultimo punto fondamentale: la flessibilità

Avere a disposizione una macchina in grado di tagliare perfettamente qualsiasi tipo di tessuto è un valore aggiunto enorme. A volte, infatti, le macchine più vecchie faticano a tagliare con estrema precisione tessuti molto spessi – come pelle e denim – o i sintetici, perché devono essere dotate di lame specifiche, adatte a queste esigenze. Le nuove macchine 4.0 non danno nessun tipo di problema, nemmeno con i tessuti più difficili. A differenza del taglio effettuato con il laser, infatti, non ci sono materiali le cui lavorazioni siano sconsigliate o non effettuabili. Questo permette all'azienda di soddisfare tutti i clienti e di non dover rinunciare a nessun lavoro.

 


 

È chiaro che, nel momento in cui si presenta la necessità di sostituire la macchina da taglio, i dubbi possono essere molti, soprattutto perché l’investimento iniziale non è indifferente. Sicuramente però, l’acquisto di uno strumento moderno e innovativo - oltre ai moltissimi vantaggi di cui abbiamo parlato - permette di ammortizzare in breve tempo l’investimento fatto, per iniziare ad avere velocemente un ROI positivo.
Neocut Bravo di Audaces è una macchina da taglio dotata di tutte le più recenti innovazioni e tecnologie all'avanguardia. È sicura, semplice, intuitiva, silenziosa, efficiente e permette di rendere l’azienda agile: in altre parole, 4.0.

Se vuoi avere maggiori informazioni o consigli riguardo alle soluzioni Audaces per l’Industria 4.0, prenota subito una consulenza gratuita e personalizzata!

macchine taglio tessuti

 

Argomenti: industria tessile, macchine taglio tessuti, company news

macchine per tagliare tessuti

Il blog di Audaces

Resta aggiornato sulle innovazioni e le tecnologie per design e taglio tessuti per i settori della moda, dell’arredamento e per il mondo industriale. Ricevi contenuti interessanti e utili, direttamente nella tua posta elettronica.

Iscriviti alla newsletter!

New call-to-action

Articoli recenti